Per Controspionaggio Industriale si intende l’insieme di attività poste in essere dall’azienda che intende proteggere il proprio Know-How e i propri segreti da attività svolte da parte di terzi non autorizzati.

I primi segnali che lo caratterizzano e dai quali si possono riconoscere i sintomi dello spionaggio industriale sono:

– preventivi inoltrati a società concorrenti; 
– scarso rendimento dei dipendenti nel  lavoro a loro assegnato; 
– scarso interesse dei soci nel tutelare gli interessi dell’azienda;
– calo del fatturato;

Questi segnali devono essere presi con estrema serietà per prendere contatto con un investigatore privato specializzato.

 

Il fenomeno del controspionaggio ed antisabotaggio industriale è strettamente collegato alla tutela dei sistemi di comunicazione.

La difesa del patrimonio aziendale non riguarda solo le defezioni, l’infedeltà e insidie dei partners e del personale dipendente ma nel suo contesto anche le comunicazioni orali.

Con l’utilizzo di speciali apparecchiature di salvaguardia della riservatezza viene disposto un accertamento tecnico investigativo per constatare l’esistenza di eventuali interferenze che possono essere collegate a terze persone.
Queste misure di sicurezza furono utilizzate già nel 1975 da Errico Masile fondatore dello Studio, e dai suoi illustri colleghi, tra i quali possiamo annoverare Tom Ponzi, Ernesto Manzini e Renato Cava, quest’ultimo fondatore del Concorde Security Consultans Group and Criminology, oltre al famoso investigatore Harold Lipset che scopri il famoso scandalo Watergate

STUDIO MASILE INVESTIGAZIONI SRLS

Via San Lucifero, 59 - 09125 Cagliari  - Tel. 070.270010 -   P. IVA 03792660924
info@studiomasile.it -  studio.masile@pec.libero.it

PrivacyCookie